Lo strumento per l’appropriatezza clinica

  • Stampa

Per la valutazione dell’appropriatezza clinica si ritiene necessario adottare il Documento riassuntivo delle principali indicazioni alla Consulenza Cardiologica” già sperimentato nella zona Mugello dell’Azienda Sanitaria di Firenze

Si ritiene opportuno inoltre organizzare incontri tra medici di famiglia, Cardiologi e Direzioni sanitarie per condividere i criteri di appropriatezza.

Si considera infine necessario avere a disposizione del materiale informativo- educativo riguardante il progetto  per campagna di informazione per la popolazione coinvolta.

Di seguito un set di indicatori individuati per valutare l’efficacia e l’efficienza del progetto in oggetto

Indicatore

Target o confronto

Cadenza temporale di rilevazione

Incontri di formazione e audit tra MMG, Cardiologi, DSPO

Partecipazione di almeno 80% dei medici

 

Confronto tra il totale delle prestazioni richieste tramite CUP

 

  • Anno precedente la sperimentazione
  • 6 mesi dopo la partenza del progetto
  • 12 mesi dopo la partenza del progetto
  • 24 mesi dopo la partenza del progetto

Confronto tra le prestazioni singole richieste tramite CUP:
Visita cardiologica
Visita cardiologica + ECG
Ecocardiogramma
Consulenza cardiologica urgente
Consulenza cardiologica in elezione

 

  • Anno precedente la sperimentazione
  • 6 mesi dopo la partenza del progetto
  • 12 mesi dopo la partenza del progetto
  • 24 mesi dopo la partenza del progetto

Trend degli ECG effettuati ad accesso diretto

 

  • 6 mesi dopo la partenza del progetto
  • 12 mesi dopo la partenza del progetto
  • 24 mesi dopo la partenza del progetto

Totale prestazioni prenotate e non erogate

 

  • Anno precedente la sperimentazione
  • 6 mesi dopo la partenza del progetto
  • 12 mesi dopo la partenza del progetto
  • 24 mesi dopo la partenza del progetto

Totale prestazioni revocate

 

  • Anno precedente la sperimentazione
  • 6 mesi dopo la partenza del progetto
  • 12 mesi dopo la partenza del progetto
  • 24 mesi dopo la partenza del progetto

Totale “fughe” verso presidi esterni alle aree in oggetto

 

  • Anno precedente la sperimentazione
  • 6 mesi dopo la partenza del progetto
  • 12 mesi dopo la partenza del progetto
  • 24 mesi dopo la partenza del progetto

Totale prestazioni in continuità (Follow-up extra CUP)

 

  • Anno precedente la sperimentazione
  • 6 mesi dopo la partenza del progetto
  • 12 mesi dopo la partenza del progetto
  • 24 mesi dopo la partenza del progetto

Totale accessi al PS per patologie cardiovascolari in codice bianco, verde, azzurro e giallo

 

  • Anno precedente la sperimentazione
  • 6 mesi dopo la partenza del progetto
  • 12 mesi dopo la partenza del progetto
  • 24 mesi dopo la partenza del progetto

Tempi di attesa medi per il totale delle prestazioni cardiologiche prenotate attraverso CUP

 

  • Anno precedente la sperimentazione
  • 6 mesi dopo la partenza del progetto
  • 12 mesi dopo la partenza del progetto
  • 24 mesi dopo la partenza del progetto

Confronto fra la somma dei tempi di attesa della serie di prestazioni prenotate dal singolo paziente rispetto al tempo di attesa per la consulenza cardiologica

 

  • Anno precedente la sperimentazione
  • 6 mesi dopo la partenza del progetto
  • 12 mesi dopo la partenza del progetto
  • 24 mesi dopo la partenza del progetto

Trend dell’appropriatezza clinica della richiesta di Consulenza Cardiologica, valutata sulla base del documento ad hoc, sia per quanto riguarda la richiesta telefonica/CUP che sulla base dell’esito

 

  • 6 mesi dopo la partenza del progetto
  • 12 mesi dopo la partenza del progetto
  • 24 mesi dopo la partenza del progetto

Trend dell’appropriatezza clinica della decisione di ammettere il paziente. ad un programma di Follow-up specialistico

 

  • 6 mesi dopo la partenza del progetto
  • 12 mesi dopo la partenza del progetto
  • 24 mesi dopo la partenza del progetto